CURTIS MANN
artista Curtis Mann, artista contemporaneo, fotografia

 

Dal 15 gennaio al 14 febbraio

Curtis Mann inaugura Verso, sua terza monografica presso la galleria, confermando il proprio interesse per l'aspetto fisico/materiale della fotografia.

Mann fa un uso della fotografia assimilabile alla materia utilizzata nella scultura e, nel corso degli anni, si è spinto verso i limiti fisici della fotografia stessa.

La mostra, site specific, sarà composta da immagini scattate negli spazi della galleria, particolari di oggetti o persone su cui l'artista interviene con tagli, pieghe e fessure attraverso i quali si intravede ancora, sfocato, l'oggetto primario della fotografia.
 
La visione di questi strati successivi di realtà, sovrapposti gli uni agli altri, dipende unicamente dall'osservatore, dal suo punto di vista, dall'angolo in cui si posiziona, aprendo così l'opera a molteplici interpretazioni e letture restituendoci la complessità dell'esperienza visiva e non solo.
 
Il visitatore si trova infatti circondato da immagini che riproducono lo spazio nel quale si trova, ma che potrebbe essere molti altri spazi come nessuno, dato che è l'osservatore stesso a connotarlo con le caratteristiche che lui stesso vuole leggerci.

 

 

LO STILE
arte su immagine, composizione foto, ritocchi con photoshop

 

Curtis Mann spesso va incontro ad un effetto destabilizzante di spostamento dei confini di fronte alla sua opera, principalmente amalgama tra fotografia e scultura.
 
Nei primi lavori Mann interveniva su immagini trovate in rete, che modificava tramite photoshop o con interventi meccanici; oggi, ed in particolare in questa mostra, l'artista si sposta verso un passaggio successivo ritraendo egli stesso il mondo che lo circonda sul quale poi interviene con tagli e increspature, aprendo così una finestra – o molteplici – sulla realtà ritratta che, a seconda del punto di vista dell'osservatore, si trasforma.
 
In Verso Curtis Mann costruisce un gioco di scatole e variazione sul tema dello spazio che lo contiene, un'esperienza visiva e sensoriale che deriva dal desiderio di scomporre e ricomporre onde poter comprendere ed approfondire il medium usato.
 
 
 
 
 
 
 
INFO E PRENOTAZIONI

 

Per chi fosse interessato alla mostra di Curtis Mann il personale di Luce Gallery è a vostra completa disposizione.

Visita la sezione contatti del sito oppure contatta Enrica Franciosi - General Manager di Luce Gallery

enrica@lucegallery.com